This is a pay function
If you are already a paying member you can use all the features of the fotocommunity from 4€ per month.
  • Read and write in all forums
  • look at nude pictures
  • take part in the gallery-voting
  • upload up to 30 pictures per week
> Become a premium member now
 

Il pasto nudo by Angelo Berlendis

Il pasto nudo


by 

Post a new QuickMessage
13.06.2011 at 19:41h
, License: All pictures © by the senders.
Feroce decontestualizzazione della macelleria (reparto leporidi)

Poco tempo fa nel reparto macelleria di un Iper mercato fui abbastanza impressionato dalla visione di teste di coniglio impachettate, una bizzarra mercanzia apparecchiata alla vendita, 4 teste 1 euro. Mi impressionava l’occhio vacuo perso nel vuoto, i denti digrignati, la testa scuoiata…m’impressionava percepire in quella maniera così cruda e spudorata, la MORTE di un essere che fu vivente.
La gente, probabilmente veterana della spesa in macelleria, passando vicino a quelle “frattaglie” non provava il benché minimo disgusto di fronte alla (per me) macabra esposizione.
Ho pensato che talvolta i contesti “adatti” generano nella mente umana feroci assuefazioni, come dire che la cosa non impressiona perché è normale che in quel luogo ci siano carcasse sanguinolenti più meno sezionate. Forse decontestualizzando pesantemente l’animale esanime riuscivo a generare una condizione di disgusto e ribrezzo simile a quella da me percepita.

Perché utilizzare un racconto così crudo e apparentemente scoordinato? Credo che ciò derivi dal background culturale che mi porto appresso, sono cresciuto ammirando il cinema di David Lynch, di Cronenberg, di Luis Bunuel, di Roman Polanski, dei più recenti Park Chan-wook e Darren Aronofsky, considero Cipri e Maresco dei raffinati provocatori. Ammiravo il Dylan Dog di Tiziano Sclavi, m’incuriosisce molto la fotografia di Roger Ballen e mi fanno impazzire le opere pittoriche di Beksinski. Non è un ardito ed improbabile accostamento ai suddetti maestri il mio, ma è solo per dire che una parte del linguaggio fotografico di ogn’uno è sicuramente influenzata dalle immagini, dai fotogrammi o dalle opere visive che più hanno destato stupore, colpito o impressionato nell’arco dell’esistenza cosciente.

Quella che può sembrare un’estemporanea trovata atta a stupire è il frutto di un percorso e della costante ricerca di un linguaggio, può essere non piacevole o non condivisibile, rispetto i contra e i punti di vista garbatamente avversi. La fotografia mi serve anche per pormi quesiti, per esprimere sensazioni al limite del razionale (come quella della macelleria probabilmente), non necessariamente per creare narrazioni compiute o denunce dalla portata planetaria, non riesco a dare significato ad ogni manciata di pixel, i miei dubbi esistenziali non si subordinano sempre ad una logica ferrea, così come l’espressione di una sensazione (gradevole o sgradevole).

Questo è…

Comments:

d1w.gifTo leave a comment please register first





lorenza ceruti, 13.06.2011 at 19:44h

fighissimo e fighissima la foto!
troppo avanti il berlendis! :-)



Murat Kurt, 13.06.2011 at 19:44h

krasses bild.!
;)



Vincenzo Galluccio, 13.06.2011 at 19:56h

Mi farebbe piacere discutere il concetto di "bellezza" rispetto ad una immagine che prima di essere "fotografia" è letteratura ed un colpo a tutte le nostre "serene" certezze....e mi piacerebbe discutere di altra cosa...il fascino della "bruttezza" raccontato con scrittura "finissima"....chi comincia?


eLLeFFe, 13.06.2011 at 20:34h

con tutto quel pelo..mi sembri l'homo sapiens....
che si mangia il coniglio crudo ...
ognuno ha le sue curiosità
perani per l'acqua
io per la cordina che scende...
certo che le mutande te le potevi togliere
faceva più uomo delle caverne
ih!! ihh!!!
...mah !!!!....certo che l'originalità non ti manca
ciao..buona serata



Bodil Hegnby Larsen, 13.06.2011 at 20:35h

Una fotografia terribile, che tocca le corde più profonde nella sottoscritta. Spero non sia il risultato di una voglia di stupire, ma che tu abbia veramente voluto raccontare la ferocia che sta alla base della macellazione e dell'alimentazione fatta di morte e sofferenza altrui.
La cosa che mi colpisce di più in questa foto è l'occhio del povero coniglio, - sembra vivo e sembra invocare pietà. L'acqua nera nella vasca fa pensare alla morte, ma poteva anche essere rossa come il sangue.
La metto tra le mie preferite anche se mi disturba guardarla.
ciao



Alessandro Rovelli, 13.06.2011 at 20:38h

Nudo e pure crudo direi...Forte!


Daniela LR, 13.06.2011 at 20:53h

Non ho parole!!!
La ferocia nel mosso della mano con il coltello...
Ha ragione Luca sulle mutande...ihihihih...
La cordina penso sia di una spugna da scrub...
La tua mente è un vulcano, è questo che apprezzo.
Ciao, buona serata!
Daniela (adesso mi firmo!!! ;-))) )



fabrizio caron, 13.06.2011 at 20:53h

cazzotone!!! Angelo da brivido!!!
********************************************



lucy franco, 13.06.2011 at 20:59h

ricordo un film di Cronenberg, visionario , terribile.Il film è tratto dal romanzo Pasto nudo dello scrittore statunitense William S. Burroughs.
credo che l'ispirazione, dal titolo in giù, sia la stessa.

stimolante il comm di Vincenzo Galluccio, colto, pieno di tracce da seguire.
Partendo da qui.

ma prima, mi piacerebbe ascoltare l'autore.
In questo caso la fotografia parla da sola, certo, anzi urla.
ma è un racconto comunque rarefatto, da osservare, da capire.
per poter interagire

Lucy



gigi cabiddu brau, 13.06.2011 at 21:43h

non ho voglia di "scavare" ......mi piace cosi' :-))



paolo pasquino, 13.06.2011 at 22:33h

uh.. Berlendis.. tumultua sottomessi confronti..


Barbara Beggio, 13.06.2011 at 22:53h

come goccia di atropina.

Grazie.




Alessandro Russo, 13.06.2011 at 22:55h

azz..........


Tommaso Vicomandi, 13.06.2011 at 22:57h

l'occhio opprimente della fotografia
... quello del coniglio dico......
ottimo il tuo



giovanni sarrocco, 13.06.2011 at 23:08h

Terribile...





Traumatico...





Sconvolgente...





Blasfemo...




Ma ti pare quello il modo di mangiare il coniglio!? Senza manco du pomodorini, du olivette e un pò de peperoncino!!!???
E poi non lo vedi che è sbagliata la cottura!!!?
Scusa ma mi sento obbligato a darti dei consigli:

Coniglio alla cacciatora

Preparazione:
Scalda un tegame con due-tre cucchiai d’olio extravergine d’oliva. Soffriggi uno spicchio d'aglio privato dell’anima (nel senso dell'interno non dei sentimenti del bulbo in questione), una cipolla tagliata finemente, un pò di peperoncino e qualche erba aromatica ( quelle che se magnano).
Fai rosolare il coniglio per qualche minuto rigirandolo per dorare tutti i lati. Sfuma col vino e con un filo d’aceto a fuoco medio-alto. Abbassa il fuoco, aggiungi un pomodoro a pezzi e mescola. Se vuoi aggiungi qualche olivetta.
Porta avanti la cottura a tegame coperto per circa 45 minuti o comunque fino a che il coniglio non risulti BEN COTTO .
Ah il coniglio lo devi fare a pezzi meglio se lo fai fare al macellaio
Fammi sapere

ps grande scatto anche se fa un pò impressione



Antonio Murrone, 14.06.2011 at 9:07h

Urka!;-)


TeresaM, 14.06.2011 at 9:36h

Le poids des mots.... le choc des photos !
Fascinant ;-))



Paride Pierini, 14.06.2011 at 9:41h

urka.... un passo avanti........ !


massimiliano scoccione (MAX-PARKER), 14.06.2011 at 9:55h

......maaa.........non so se mi piace tanto o se non mi piace affatto! Comunque una cosa e' sicura, qui con la fotografia non c'e' nulla a che spartire, il tuo intento era sorprendere e ci sei riuscito. I numerosi commenti contrastanti lo testimoniano. Siamo poi sicuri che sia un coniglio? Il tuo vicino di casa lamenta la scomparsa del suo gatto adorato! Tu non ne sai nulla?? ))))))))))) MAX


Francesco Torrisi, 14.06.2011 at 10:53h

azzolino !!!!!!!!!!!!!

Sono un "carnivoro".
Confesso pubblicamente le mie colpe, sempre se è una colpa essere nato "carnivoro" e non "erbivoro".
Davanti ad un bel controfiletto cotto al sangue non c'è ne per nessuno...
Guardando questo scatto confesso pure di essermi sentito un po' Hannibal Lecter...e come lui, credo di non potermi fermare...

Chi vuole venire "per" cena da me stasera?....

(Angelo sei un grande !!!!)



fulvia menghi, 14.06.2011 at 12:32h

grande idea! certo che l'occhio fà impressione!;-))


DANIELA Pasquetti, 14.06.2011 at 13:29h

Marremma cane....non riesco a guardala
in senso buono diciamo, è troppo forte.
Ti mette davero davanti ad una realtà sconcertante
e scomoda, perchè nemmeno io sono vegetariana
ma questo....perdinci.....ce n'è quasi da convincersene!
Grande Angelo!!
Tutta la mia ammirazione
e un bell'abbraccio!
Daniela



Ambra Menichini, 14.06.2011 at 14:34h

uaaaaaaaaaa

per fortuna che non mangio coniglio

mi fa comunque impressione quell'occhio.......e il movimento violento del coltello

anche la luce "taglia" e il colore così acido che butta freddo e risveglia le coscienze

è così che si fa fotografia,............l'immagine deve rimanere dentro per poi riuscire fuori con il tempo e far riflettere.............provate un po stasera a mangiare coniglio se ci riuscite!

sei bravissimooooooooooo

vado a votarla

A & G



- René -, 14.06.2011 at 17:23h

Una gran foto Angelo, ricca di significati...
Bravissimo!!!



Ottoinve, 14.06.2011 at 18:56h

meriterebbe la biennale di Venezia. Ecco perché i vegetariani sono in aumento.


Giuliano L., 15.06.2011 at 8:44h

Non l'avevo vista.
Urge un confronto sul campo per qualche scatto insieme. Sempre se sei d'accordo :-)

Ottima, toccante.

Ciao Angelo.



ann mari cris aschieri, 15.06.2011 at 13:58h

Se la ferocia umana si limitasse al coniglio...
Comunque è un pugno ben assestato alle nostre farisaiche coscienze.
Bravo ciao, mca



Massimo Carolla, 16.06.2011 at 1:49h

Un ottima fotografia, ho letto le tue considerazioni e riflessioni, in buona parte le condivido appieno, mi piace molto il tuo approccio nel fare fotografia e come in questo caso il risultato al di la' dell' aspetto "estetico" e' un ottimo spunto di riflessione, complimenti Angelo


gino lom, 16.06.2011 at 7:10h

Perché mai questa foto – e, con essa, il reparto macelleria – produce reazioni diverse da persona a persona? Probabilmente – mi approprio di un pensiero di B. Russell – perché la coscienza dice cose diverse da persona a persona. La coscienza, cioè, non consentirebbe una valutazione oggettiva del bene e del male essendo il bene e il male diversamente percepibili. La prova? L’ultimo referendum: se la coscienza avesse detto le stesse cose a tutte le persone, tutte le persone avrebbero votato allo stesso modo, ma così non è stato.
E, dunque (secondo tale assunto), la coscienza non è uguale per tutti, formandosi essa in ragione della personale educazione.

Ed è un tuo grande merito mettere “sul piatto” questi temi così importanti.

Ciao

Gino



SaRaoCCHiPiNTi, 16.06.2011 at 10:30h

....sono vegetariana!!!!!


Giulietta Luise - Giuly, 16.06.2011 at 13:31h

quando la foto è comunicazione....
trovo lo scatto geniale e al tempo stesso provoca emozioni forti....
complimenti!
giuly



gianni pane, 16.06.2011 at 19:57h

Tosta e terribile,ma la foto deve dire qualcosa,deve trasmettere per chiamarsi foto....e questa trasmette fin troppo.Bravo


Centro votazioni, 17.06.2011 at 21:06h

 
Questa foto è stata proposta e votata per la galleria, ma non è stata accettata con 42 voti a favore e 108 voti contrari. Riprova, forse avrai successo la prossima volta ;-)


Alessandro Russo, 17.06.2011 at 21:06h

scusa Angelo , non potevo resistere
buon voto a tutti
PRO



Ludwig F. Ellner, 17.06.2011 at 21:06h

contra


DANIELA Pasquetti, 17.06.2011 at 21:06h

....la stavo aspettando....
PRO
Daniela



Ambra Menichini, 17.06.2011 at 21:06h


@Alessandro.........non si può resistere!!!!!

come da commento

PRO



giovanni sarrocco, 17.06.2011 at 21:06h

pro


Tommaso Vicomandi, 17.06.2011 at 21:06h

+++


Paride Pierini, 17.06.2011 at 21:06h

+


andrea suzzani, 17.06.2011 at 21:06h

pro


Carlo Pollaci, 17.06.2011 at 21:06h

Contra.


Antonio.S., 17.06.2011 at 21:06h

c


Chiara Ab., 17.06.2011 at 21:06h

c


Francesco Torrisi, 17.06.2011 at 21:06h

Una denuncia senza filtri e compromessi...
(poi ce lo dici come lo hai cucinato quel coniglio....)
Pro !



Bodil Hegnby Larsen, 17.06.2011 at 21:06h

Un manifesto pro vegetarismo!!!
PRO per il messaggio e per la foto. Pietà per gli animali...



Alberto Busini, 17.06.2011 at 21:06h

Pro!!!


- René -, 17.06.2011 at 21:06h

Pro


Claudio Micheli, 17.06.2011 at 21:06h

+


parsifal2rosso, 17.06.2011 at 21:06h

+


Carlo Atzori, 17.06.2011 at 21:06h

PRO++++
Perchè la fotografia deve sopratutto "raccontare" e le tue foto raccontano, sempre...
Chapeau!!!!!!!!!!



Blve, 17.06.2011 at 21:06h

+


agnese52, 17.06.2011 at 21:06h

inquietante, pro


fulvia menghi, 17.06.2011 at 21:06h

+


Santino Mineo, 17.06.2011 at 21:06h

non la capisco.
Seduto sul cesso forse....
C



mr. pb., 17.06.2011 at 21:06h


A me non piace,Angelo scusami ma non la capisco.
C.



Renato Orsini, 17.06.2011 at 21:06h

s


Perani Adriano, 17.06.2011 at 21:06h

ciao
per la tua voglia di fare Angelo un pro
per la tua foto un pro

ma da quando ai visto il cartellino di eras morto
non ti riconosco piu....... ciao



Marco Lascialfari, 17.06.2011 at 21:06h

+++


alessandro tagliaferri, 17.06.2011 at 21:06h

c


adriana lissandrini, 17.06.2011 at 21:06h

Mon Dieu!..........scusami Angelo....


Sergio Storai, 17.06.2011 at 21:06h

pro


Piero Villanello, 17.06.2011 at 21:06h

c


maurizio bartolozzi, 17.06.2011 at 21:06h

c


Davide Procaccini, 17.06.2011 at 21:06h

c


Roberto Spirlì, 17.06.2011 at 21:06h

contra


Franco Farina, 17.06.2011 at 21:06h

Sono troppo vecchio per scandalizzarmi per una foto.
La questione verte sulla sincerità dell'autore.
E su questo non ho certezze.
Di certo che se si tratta di provocare per provocare, ovvero di consapevolmente decidere di prendere un ragazzotto senza mutande, infilarlo in una vasca da bagno e mettergli in grembo un animale morto scuoiato, beh io non la considero una provocazione ma una presa in giro, e non mi diverte.
Se dietro ci fosse un discorso (che però non vedo) potrei cambiare opinione.
Sai cosa c'è Angelo, questo è un paese ipocrita, riusciamo a non scandalizzarci per 20 anni di fronte a personaggi da operetta a cui abbiamo dato il consenso, che si permette di "comprare" parlamentari come se si trattasse di rinforzare una squadra di calcio (almeno li mi sembra una volta fosse vietato farlo con il campionato in corsa), di un soggetto che mentre il mondo cambia, rivoluzioni e sommosse nel nord Africa, centrali che scoppiano, territori contaminati dai rifiuti tossici, si esibisce in una risibile (ma non divertente) sceneggiata su piano internazionale in cui fa finta di raccontare che i problemi attuali sono i giudici di sinistra a interlocutori allibiti che ricorrono al traduttore per verificare se stiano capendo bene, bene se reggiamo tutto questo quasi senza battere ciglio, cosa vuoi che scompisci una fotina come la tua?
Se, come qualcuno sostiene, il tema è quello del vegetarismo...beh, siamo all'asilo infantile, secondo me.
Le energie dovrebbero andare su altre questioni, questa, credimi, sembra un po' come quella delle pellicce e altre storie, apparentemente nobili, ma che servono solo a far riposare le coscienze di tanti, in buona fede o meno.



Mauro Stradotto, 17.06.2011 at 21:06h

c


JO And Co . FR, 17.06.2011 at 21:06h

A Voté


Angelo Berlendis, 17.06.2011 at 21:06h

Poco tempo fa nel reparto macelleria di un Iper mercato fui abbastanza impressionato dalla visione di teste di coniglio impachettate, una bizzarra mercanzia apparecchiata alla vendita, 4 teste 1 euro. Mi impressionava l’occhio vacuo perso nel vuoto, i denti digrignati, la testa scuoiata…m’impressionava percepire in quella maniera così cruda e spudorata, la MORTE di un essere che fu vivente.
La gente, probabilmente veterana della spesa in macelleria, passando vicino a quelle “frattaglie” non provava il benché minimo disgusto di fronte alla (per me) macabra esposizione.
Ho pensato che talvolta i contesti “adatti” generano nella mente umana feroci assuefazioni, come dire che la cosa non impressiona perché è normale che in quel luogo ci siano carcasse sanguinolenti più meno sezionate. Forse decontestualizzando pesantemente l’animale esanime riuscivo a generare una condizione di disgusto e ribrezzo simile a quella da me percepita.

Perché utilizzare un racconto così crudo e apparentemente scoordinato? Credo che ciò derivi dal background culturale che mi porto appresso, sono cresciuto ammirando il cinema di David Lynch, di Cronenberg, di Luis Bunuel, di Roman Polanski, dei più recenti Park Chan-wook e Darren Aronofsky, considero Cipri e Maresco dei raffinati provocatori. Ammiravo il Dylan Dog di Tiziano Sclavi, m’incuriosisce molto la fotografia di Roger Ballen e mi fanno impazzire le opere pittoriche di Beksinski. Non è un ardito ed improbabile accostamento ai suddetti maestri il mio, ma è solo per dire che una parte del linguaggio fotografico di ogn’uno è sicuramente influenzata dalle immagini, dai fotogrammi o dalle opere visive che più hanno destato stupore, colpito o impressionato nell’arco dell’esistenza cosciente.

Quella che può sembrare un’estemporanea trovata atta a stupire è il frutto di un percorso e della costante ricerca di un linguaggio, può essere non piacevole o non condivisibile, rispetto i contra e i punti di vista garbatamente avversi. La fotografia mi serve anche per pormi quesiti, per esprimere sensazioni al limite del razionale (come quella della macelleria probabilmente), non necessariamente per creare narrazioni compiute o denunce dalla portata planetaria, non riesco a dare significato ad ogni manciata di pixel, i miei dubbi esistenziali non si subordinano sempre ad una logica ferrea, così come l’espressione di una sensazione (gradevole o sgradevole).

Questo è…

A.



b. anna, 17.06.2011 at 21:06h

c


carlo negri, 17.06.2011 at 21:06h

CONTRA


Franco Farina, 17.06.2011 at 21:06h

Ho letto con attenzione le argomentazioni di Angelo,, senza dubbio interessanti e sincere.
Ci hai spiegato dettagliatamente il retroterra culturale, personale e di esperienze visive che fanno parte della tua storia, tutto bene.
Ma con questo materiale hai costruito e proposto una scena da cui sicuramente possiamo dedurne gli ingredienti, ma non capisco comunque il senso della foto.
Per carità, sono l'ultimo che pretende che tutto abbia un senso, anzi, mi disturba il quiz a indovinello per cercare di decifrare le foto, come in Agorà.
Mettiamola così, tu hai il sacrosanto diritto di scegliere cosa e come proporre fotograficamente, io lo stesso diritto di dirti che non mi piace, da persone oneste intellettualmente e senza alcun pregiudizio aprioristico.
Apprezzo la tua disponibilità a coinvolgerti e ad accettare il confronto, cosa non sempre frequente, non solo qui dentro, ma ovunque.



paolo pasquino, 17.06.2011 at 21:06h

uh.. brutta storia l'invidia..
..pro..



Franco Farina, 17.06.2011 at 21:06h

Con chi ce l'hai pasquino?


gigi cabiddu brau, 17.06.2011 at 21:06h

Alessandro e Angelo.....siete due folli .....:-)
pro



gigi cabiddu brau, 17.06.2011 at 21:06h

@ Paoletta......ecco perchè nelle tue foto si intravede spesso la mano ..........la beatifichiamo??? !!! :-)))))))


Maximiliano Buselli, 17.06.2011 at 21:06h

te sei un grande!



paolo pasquino, 17.06.2011 at 21:06h

ce l'ho con l'occhio del coniglio, mi sembra evidente. a chi altri potrei riferirmi farina?


Franco Farina, 17.06.2011 at 21:07h

la sintesi potrebbe essere segno di grande intelligenza, quando è espressa da una mente con un certo spessore.
...

se no serve a colmare un vuoto, come... l'occhio del coniglio.



RUFFINI SILVANO, 17.06.2011 at 21:07h

controversa....................
ma quando questo succede significa a parer mio che ha colpito.......................quindi per me è Pro.............



Alessandro Russo, 17.06.2011 at 21:07h

@ Gianluigi
peccato che siamo lontani
se nó se ne vedevono delle belle



Massimo Carolla, 17.06.2011 at 21:07h

.....talvolta i contesti “adatti” generano nella mente umana feroci assuefazioni..... mi basta questa considerazione Angelo, Pro


Ivana Campilongo, 17.06.2011 at 21:07h

tremenda. orribile. impressionante.
la spiegazione di Angelo a Franco mi ha ricordato di quando da bambina non entravo neanche nelle macellerie... mi disgustava l'odore del sangue che apparentemente i "grandi" neppure percepivano...aspettavo fuori che mia madre uscisse col suo bottino macabro avvolto nella carta.
per me una foto che rianima il passato e spiega il presente vale molti PRO



ClaudioBosco, 17.06.2011 at 21:07h

sarò pure ignorante in fotografia, ma questa non la capisco
C



Angelo Berlendis, 17.06.2011 at 21:07h

@ Alessandro
"Peccato che siamo lontani", ma io ho una amica in Germania ;-)
Comunque c'ho pensato anche io :-) e comunque mai dire mai...




Alessandro Russo, 17.06.2011 at 21:07h

@ Angelo
se passi dalle parti di Stoccarda fallo sapere



lorenza ceruti, 17.06.2011 at 21:07h

urca che rebelot!!!!
di solito condivido le Farinate...questa volta non tanto...
:-DD
PRO



Luca Ciardiello, 17.06.2011 at 21:07h

pro


Andrea Lattuca, 17.06.2011 at 21:07h

c


Guglielmo Rispoli, 17.06.2011 at 21:07h

contra


Antonio Murrone, 17.06.2011 at 21:07h

Che forte questa querelle!

Angelo, beccati un pro.



Vincenzo Galluccio, 17.06.2011 at 21:07h

Mi farebbe piacere discutere il concetto di "bellezza" rispetto ad una immagine che prima di essere "fotografia" è letteratura ed un colpo a tutte le nostre "serene" certezze....e mi piacerebbe discutere di altra cosa...il fascino della "bruttezza" raccontato con scrittura "finissima"....chi comincia? Se poi vogliamo tradurre una "fantasia culturale" in una "verità politica" mi viene il dubbio (che si fa certezza) che i nostri "rappresentati" ci abbiano affascinato con la loro bruttezza...ma poi " Delitto e castigo" ed "il silenzio degli innocenti" di cosa parlano?...un pro a "come parla e scrive" Angelo....


Mario Ventura, 17.06.2011 at 21:07h

PRO


Nuria Zortém, 17.06.2011 at 21:07h

CONTRA Buon apetito !


Antonio Persano, 17.06.2011 at 21:07h

Forte e non semplice da interpretare.
Ma anche coraggiosa e diretta, come a volte ha da essere. PRO+++++



Ivana Campilongo, 17.06.2011 at 21:07h

@Vincenzo... e un pro a "come Angelo pensa", no?
:))))



Stefano Todde, 17.06.2011 at 21:07h

c


Ale De Angelis, 17.06.2011 at 21:07h

p


Roberto Sias, 17.06.2011 at 21:07h

pro alla foto
pro per la provocazione
pro per la spiegazione dell'autore.



 

Ambra Menichini, 17.06.2011 at 21:37h

.........troppo oltre per essere compresa ...........

peccato per la galleria di Fc

A & G




DANIELA Pasquetti, 17.06.2011 at 21:51h

:-((


Angelo Berlendis, 18.06.2011 at 0:51h

Grazie a tutti coloro che hanno compreso!


Alessandro Russo, 18.06.2011 at 1:16h

:-(


Ivana Campilongo, 18.06.2011 at 1:19h

sono contenta di essere tra i 42 a favore e non una dei 108 contrari........... per tante ragioni.
se dovessi dire che qualità deve avere una foto per essere considerata tale, sceglierei questa a rappresentare quelle ragioni..........
la stellina? ecco la mia personale: *
ciao, iv.



Alessandro Russo, 18.06.2011 at 1:22h

@ Ivana
questa é una foto molto difficile da capire
siamo s tati in pochi ad averla capita



paolo pasquino, 18.06.2011 at 9:25h

non so se la foto sia difficile da capire.. non credo Alessandro. per me (in sintesi).. porta con sè l'aspetto scabroso della nudità irrimediabile.. e pone in verticale l'annuncio dell'evento morire / mangiato. queste 'tensioni' allontanano dalla convenzionale risoluzione e richiedono un maggior sforzo d'acuità visiva.. che quasi mai, dai più, è fatto..
Angelo è bravo, lo sa, ed è anche discolo, sa anche questo.. sa cosa e come farlo.. è che :) pur mantenendone impronta.. non osserva per intero le fcleggi.. :)) (.. e fa bene)



Fernando Guerra, 18.06.2011 at 11:05h

"Il sonno della ragione genera mostri"
...decisamente non passa inosservata....
++++++++++++++++++++++++++++++



Laura Piazzoli, 20.06.2011 at 12:19h

Angelo....ti ammiro tantissimo! :)


Guido Caruso, 21.06.2011 at 16:48h

ovviamente non è passata , e non mi scandalizzo.. . qua vanno uccelli culi e portici con parti in bn e parti a colore .


Complimenti angelo ! non dico altro




laura fogazza, 21.06.2011 at 17:21h

...non ho letto tutti i commenti (nè qui né in galleria...)
ho visto solo l'immagine ed ora leggo la tua (giustissima secondo me) didascalia.....

bè...assolutamente d'accordo con te...fino all'ultimo...pixel (prima e ora...)
:)))))



Elisa M, 23.06.2011 at 5:16h

Tremendamente impactante.


stefano pavone, 26.06.2011 at 14:54h

per me un capolavoro ..!!


Mattia Sacco, 2.08.2011 at 14:59h

"...La carne, il sangue, i visceri, tutto ciò che ha palpitato e vissuto gli ripugnavano... poiché alla bestia duole morire come all'uomo, e gli dispiaceva digerire agonie..."
- Marguerite Yourcenar, "L'opera al nero"-



Mattia Sacco, 2.08.2011 at 15:25h

Fossi io ne fare dei posters da attaccare in giro per la citta'....


giovanna bortolotto, 15.09.2011 at 13:45h

e fu così che diventammo vegetariani....
bravo!
di grande impatto visivo ed emotivo!



chiara gini, 21.09.2011 at 13:28h

Il titolo è preso in prestito dal libro di Burroughs ( poi film diretto da Cronenberg) per caso?

mi unisco al coro,
non a quello degli scandalizzati però ;)



federica sanna, 11.10.2011 at 9:16h

è fantastica


Regi Richardet, 22.05.2012 at 1:31h

iiiiiiyyyyyyaaaaaaccccccckkkk
aber ein schönes Bild



er-man, 4.06.2012 at 20:26h

terrificantemente FOTOGRAFIA


pez, 7.08.2012 at 17:18h

una foto intelligente, un autore intelligente !

mi chiedo solo come sia possibile finire a parlare di politica sotto una foto ... tra l'altro con un discorso che non propone nulla di nuovo, nulla di personale se non le solite cose che tutti hanno già detto.
Concordo con Carla ... che tristezza !



Paola Ortolani, 8.11.2012 at 0:30h

Fotografia molto intelligente


d1w.gifTo leave a comment please register first


 
Information about the photo

  • E-P1
  • OLYMPUS M.14-42mm F3.5-5.6
  • 22.0 mm
  • f4.2
  • 1/60
  • ISO 400
  • +2EV
Tags
Link/Embed

Link for the following services:

No more ads ?