Milan Platform 21: Ghosts in the Wind - When Humanity Falls

Milan Platform 21: Ghosts in the Wind - When Humanity Falls

16,330 20

Milan Platform 21: Ghosts in the Wind - When Humanity Falls

Background: Platform 21 of Milan http://www.memorialeshoah.it/
Post Producer: Maurizio Moroni
The image could include parts of property of different authors. The copyright of every single part belongs to the respective author.

27 January - International Holocaust Remembrance Day

Milan Platform 21: Indifference
Milan Platform 21: Indifference
Maurizio Moroni (UKPhoto)
Milan Platform 21: The Betrayed Humanity
Milan Platform 21: The Betrayed Humanity
Maurizio Moroni (UKPhoto)


https://www.youtube.com/watch?v=GaR_1K2uGUs (Auschwitz - Francesco Guccini)
https://www.youtube.com/watch?v=emKGBpLzkwQ (Gam Gam Gam - Nick & Dave and morricone)
https://www.youtube.com/watch?v=cUoSphcX214 (Barabàn - Il Violino di Auschwitz)

Coloro che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo / Those who cannot remember the past are condemned to repeat it - George Santayana
L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria / The Holocaust is a page of the book of Humanity from which we will never have to remove the memory bookmark - Primo Levi
Auschwitz è fuori di noi, ma è intorno a noi. La peste si è spenta, ma l'infezione serpeggia: sarebbe sciocco negarlo. / Auschwitz is outside of us, but it is around us. The plague has gone out, but the infection meanders: it would be foolish to deny it - Primo Levi

Merci beaucoup pour vos commentaires! Thank you very much for your comments! Anata no komento o arigato! Grazie di cuore per i vostri commenti! Vielen Dank für Ihre Kommentare! Muchas Gracias por vuestros comentarios!

Comments 20

  • TeresaM 22/03/2019 16:59

    Impressionnante.
    In tutti sensi * * * * *
  • GABRIELE FEBBO 08/03/2019 10:04

    Spettrale!!
    concordo con Mauro Stradotto
    ciao
    Gabriele
  • Mauro Stradotto 29/01/2019 22:54

    Una foto che trasmette grandi e profonde emozioni.
    Ciao,
    Mauro
  • Pietro de angelis 28/01/2019 11:54

    Posso solo ammirare!!!
  • Ivan Conforti 25/01/2019 15:44

    Rievocazioni di tempi bui per l'umanità, ci ricorda che il lato oscuro del male non dorme mai.
  • Andy Kaja 24/01/2019 20:25

    non si studia mai abbastanza e purtroppo se non si conosce la storia il rischio è davvero alto, dare la colpa all'altro o al diverso sembra essere diventato lo sport nazionale, noi giovani dovremo cambiare le cose o almeno non essere complici di arroganza e soprusi continui. Chiudo citando Mandela: 

    ...Non importa quanto sia stretta la porta,
    Quanto impietosa la vita,
    Io sono il padrone del mio destino:
    Io sono il capitano della mia anima.
  • maria teresa mosna 24/01/2019 19:10

    Doveroso ricordarlo! Il passato così drammatico non deve ritornare.
    Grazie Maurizio per questo lavoro commovente, ora vado ad ascoltare i brani. Ciao Maria Teresa
    Bellissimi anche i brani...il violino...
  • Elvina Benoist-Audiau 24/01/2019 13:54

    Très impressionnant et très triste - une création qui me touche beaucoup - amts, Elvi
  • Carlo Schicchio 24/01/2019 8:17

    Ottima immagine di documento per non dimenticare Carlo
  • Rebekka D. 23/01/2019 21:19

    Wow grande scena rr
  • isabella bertoldo 23/01/2019 20:47

    tragico e drammatico ricordo..e c'è che ha il coraggio di negare...splendido dovuto omaggio per non  dimenticare...complimenti Maurizio
  • lucy franco 23/01/2019 19:13

    un omaggio visivo alla memoria, ispirato e dolente
  • claudine capello 23/01/2019 17:55

    bella foto signficativa!! complimenti cl
  • Matteo Maurizio Mauro 23/01/2019 16:46

    Bella realizzazione.
  • Simona Edding 23/01/2019 16:32

    L'indifferenza è la madre di tutti gli abomini: quando voltiamo la testa per non vedere e permettiamo che i deboli subiscano soprusi, non solo dimentichiamo che prima o poi i deboli saremo noi, ma legittimiamo i mostri e non siamo meno colpevoli di loro. Contro l'odio dei prepotenti di ogni epoca è indispensabile non dimenticare. Grandissimo lavoro dalla rara forza comunicativa! Simona