We use cookies to personalize content and ads and to analyze the traffic on our websites. We also share information about your use of our websites with our partners for email, advertising and analysis. View details

Looking for identity

Looking for identity

6,104 20

Looking for identity

Quando una ceramica del 1920 riesce ad emozionare e a rapire.

...
Marchesa Luisa Casati, 1920, Renato Bertelli.
Ceramica esposta nel museo del
Castello Estense di Ferrara,
collezione Cavallini Sgarbi

Comments 20

  • Ernst August Pfaue 17/01/2019 19:16

    Molto bella ed originale!
    Brava

    ciao
  • luciluc 14/10/2018 17:28

    Ottima immagine....Splendida luce e contrasto In B&W...Complimenti!!!
    Complimenti..anche per il meritato riconoscimento..!!!
    Cari saluti Luciana.
  • Franco Uliviero 05/10/2018 19:36

    inn'immagine originale.. e allegorica
    ciao Alberto
  • Adriana Prieto 02/10/2018 19:50

    Ciao Alberto, Una fantástica composición llena de arte y sentido. Me gusta la expresión de la bellisima modelo que mira completamente abstraída la cara de cerámica. Creo que de alguna manera se establece un dialogo entre ellas .. reforzada por el reflejo en el espejo: No se si busca su identidad.. pero seguro que son pensamientos profundos. Una imagen de gran belleza. Un abrazo
  • Francesco Fusco 07/09/2018 10:13

    Meritato riconoscimento!
    Ciao Alberto!
  • Gloria.S 06/09/2018 15:14

    Complimenti per la foto per il riconoscimento!
    ciao
  • ilmondodieLIOT 29/08/2018 12:40

    complimenti Alberto:)
  • ann mari cris aschieri 26/08/2018 18:38

    SELEZIONATA PER L’ARCHIVIO DELLE MUSE
    http://www.fotocommunity.it/temi/archivio-delle-muse/20562

    Un bianco e nero grintoso, con cui sei riuscito ad accentuare la somiglianza ravvisabile tra l'opera esposta e la visitatrice che la sta osservando. Riusciamo quasi ad indovinare i pensieri che si sono messi in circolo.
    E, a proposito di circolo, non va dimenticato che Renato Bertelli ha dato anche vita ad un'opera geniale quale " il Dux a profilo continuo", una testa composta da linee circolari sovrapposte che, ad angolo giro, descrivono inequivocabilmente il profilo del Duce, ravvisabile da qualunque angolatura lo si guardi.
    L'opera è stata inserita nella produzione artistica del periodo tardo Futurista rientrando nei principi dinamici, enunciati da Boccioni, riguardanti la linea curva, che negli anni Trenta era considerata un elemento innovativo, e dunque privilegiato dagli architetti italiani.
    Questo simulacro scultoreo rappresentò un must per quell'epoca: fu brevettato e riprodotto in serie anche in vista dell’esposizione universale che si sarebbe dovuta svolgere a Roma nel ‘42, e che gli eventi bellici hanno cancellato, ma rimase un’icona dell’Impero Fascista, introdotto anche come elemento decorativo nelle abitazioni, in dimensioni e materiali diversi: da marmo e bronzo, a metallo cromato e maiolica, fino alla terracotta e al più umile materiale autarchico reperibile in tempo di guerra.
    A fine Regime i molti esemplari esposti nei pubblici uffici furono distrutti. Ufficialmente quindi ne rimangono pochi pezzi, tra cui la copia esposta presso la Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti a Firenze.
    Al pari di altre produzioni inscritte all’ epoca fascista, l’opera venne lasciata in ombra per decenni, fin quando negli anni ’80, ormai svincolata dalle scomoda eredità ideologica, ha risollevato l’interesse di collezionisti, artisti e fotografi - come Mapplethorpe http://unionlosangeles.com/2016/04/12/robert-mapplethorpe-at-the-getty/ - e attualmente è richiesta a livello internazionale per le varie esposizioni.
    CIAo!
    • Alberto Leonardis 26/08/2018 19:03

      Wow! Mi spaventi e ti ammiro, ho spesso apprezzato il tuo amore per l'arte e gli artisti attraverso le tue generose citazioni. Questa ne è una graditissima conferma. Il mondo dell'arte è per me così vasto che cerco di coglierne quanto posso, ma in realtà sono solo frammenti. Mi fermo quindi a gioirne di quando in quando e in modo, ammetto, alquanto disordinato.
      Grazie Cris! 
      Buona serata, Alberto
  • B.Schalke 25/08/2018 23:27

    Intressante superba Doku
    Saluti Ciao Biggi
  • felipe Martínez Pérez 25/08/2018 22:32

    Excelente propuesta.
  • sparkling light 25/08/2018 12:38

    A fine idea with a great result how these portraited faces interact.
    A marvellous black and white photo.
    greetings,
    Jost
  • JOKIST 23/08/2018 22:33

    Super gesehen und ins rechte Licht gerückt 

    Ingrid und Hans
  • Pfifolter 22/08/2018 14:37

    Une image qui parle..
    interessant aussi le reflet de la femme dans le miroir.
    amicalement
    anne
  • isabella bertoldo 21/08/2018 22:40

    unoscatto eccezionale..di grande significato eimmortalato in splendido b/N,,,applausi!

Information

Section
Folders Portrait
Views 6,104
Published
Language
License

Exif

Camera PENTAX K-1
Lens smc PENTAX-DA* 50-135mm F2.8 ED [IF] SDM
Aperture 6.3
Exposure time 1/60
Focus length 50.0 mm
ISO 5000

Public favourites